Il Modello Organizzativo 231 e l’Organismo di Vigilanza come strumenti di difesa attiva verso gli accertamenti della Guardia di Finanza

Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231 e accertamenti della Guardia di Finanza Del Modello organizzativo ai sensi dell’art.6 del D.Lgs. 231 conosciamo ormai bene la potenziale efficacia esimente per l’ente nel caso di illeciti realizzati da persone fisiche nell’interesse o vantaggio dell’ente medesimo. Quello che forse non ci siamo mai soffermati a pensare è la sua […]

Leggi tutto

Il Modello Organizzativo 231 nelle Società di Calcio tra D.Lgs.231 e Codice di Giustizia Sportiva

Obbligo di adozione del Modello 231 per società calcistiche per l’iscrizione al campionato di calcio di serie A stagione 2013/14 Si avvicina il momento nel quale diverrà obbligatorio per le Società calcistiche di serie A adottare i Modelli Organizzativi 231, dopo un percorso iniziato diversi anni fa, i cui passi principali sono i seguenti: l’art.7 […]

Leggi tutto

Valutazione dell’esposizione al rischio-reato ai sensi del D.Lgs.231: “obbligo” degli amministratori

Come noto, l’adozione del Modello Organizzativo ai sensi del D.Lgs. 231/2001 è una scelta autonoma e volontaria operata dall’imprenditore o dal Consiglio d’Amministrazione. Su tale tema si è espressa a più riprese la comunità scientifica, non ultimo l’Istituto di Ricerca dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, nella sua circolare n° 26 del 18 novembre […]

Leggi tutto

Bando INAIL 2010 – Incentivi alle Imprese per la Sicurezza sul Lavoro

INAIL ha stanziato 60 milioni di euro a livello nazionale (circa 4.600.000 in l’Emilia-Romagna) per agevolare investimenti e interventi di formazione e consulenza migliorativi delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Sono ammesse tre tipologie di investimento: progetti di investimento; progetti di formazione; progetti per l’adozione di modelli organizzativi 231/01, sistemi di gestione della […]

Leggi tutto

L’approvazione dell’ UK Bribery Bill 2010

Con l’approvazione dell’UK Bribery Bill 2010, il Regno Unito ha seguito e terminato un percorso dettato dagli Stati Uniti D’America ed al quale buona parte delle nazioni dell’area occidentale si è adeguata in materia di Compliance Program. Nel nostro Paese, parte dei disposti adottati dal D.Lgs 231/2001 sono di provenienza anglo-americana, in specifico dai “Compliance […]

Leggi tutto