Tre aziende edili vengono accusate di corruzione per aver elargito somme di denaro, a titolo di sponsorizzazione, ad una società sportiva presieduta dal capo settore dei lavori pubblici del comune di Vado Ligure. La società in oggetto del ricorso (Edilambrosiani) si dota ex post del modello di gestione ed il Gip per questo non applica le misure interdittive. Il Tribunale ritiene il modello non sia idoneo ad evitare la reiterazione del reato. Edilambrosiani ricorre in Cassazione che conferma la sentenza del tribunale principalmente per 2 ordini di motivi 1) Pur prevedendo il modello limiti ad erogazione di denaro in favore di terzi non contiene una adeguata previsione di limiti soggettivi per i beneficiari delle erogazioni a titolo di sponsorizzazione nè prevede alcun dovere in capo all'organo di vigilanza. 2) Non si rileva nel modello maggiore possibilità di sorveglianza da parte degli organi societari, in quanto è solo eventuale la previsione che l'odv possa essere un professionista esterno, ed è possibile che esso sia un dipendente della società. Poi si prevede la nomina di un “vigilante”, che di regola dovrebbe avere un mandato della stessa durata dell'organo che lo nomini, che può essere allontanato per generici motivi. Tutto questo configura il fatto che l'odv possa essere condizionato. E' interessante notare che uno dei motivi di ricorso addotti dalla difesa è di aver redatto il modello in conformità con le linee guida di Confindustria, ragione per la quale il modello doveva essere ritenuto idoneo. La Suprema Corte replica che il modello non è idoneo perchè consente la reiterazione del reato, ma che comunque “[...]non vi è possibilità, in assenza di produzione documentale, di valutare tale presunta conformità del modello organizzativo alle linee guida della Confindustria [...]

Scritto da Claudio Pellizzari

Claudio Pellizzari

Ingegnere Meccanico è consulente di direzione dal 1993. Opera dal 2002 nella consulenza per lo sviluppo di Modelli Organizzativi ex D.Lgs. 231/2001. E' membro e presidente in numerosi Organismi di Vigilanza. E' specialista di Risk Management in vari ambiti aziendali.

Commenti disattivati

Scroll to Top